Pinociampolillo's Blog

Just another WordPress.com weblog

ATO Rischio licenziamento per 107 dipendenti

http://video.google.it/videoplay?docid=-3387941933067000189#

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Un pensiero su “ATO Rischio licenziamento per 107 dipendenti

  1. ATO RIFIUTI PALERMO 1. I COMUNI NON PAGANO. A RISCHIO 107 LICENZIAMENTI Dopo Napoli l’emergenza rifiuti potrebbe esplodere in Provincia di Palermo, da Isola delle Femmine a Balestrate. A sostenerlo sono i 107 operatori ecologici assunti da novembre 2006, a tempo indeterminato, da un’agenzia interinale per il lavoro, prestando servizio per la società d’ambito territoriale Palermo 1. Ieri, il responsabile della società Temporary, Orazio Giordano, ha comunicato ai dipendenti che la società per azioni Servizi Comunali Integrati, a partire dal prossimo luglio, intende rescindere il contratto con l’agenzia rappresentata. … Il caso Coinres sul tavolo dell’ Antimafia Repubblica — 10 gennaio 2008 pagina 4 sezione: PALERMO Non si placa la bufera politica sulle 120 assunzioni del Coinres, la società che gestisce l’ Ato rifiuti 4 in provincia di Palermo. «Quanto sta emergendo sulle assunzioni all’ Ato rifiuti di Palermo è gravissimo», afferma Francesco Forgione, presidente della commissione nazionale Antimafia. «Le risposte fornite dagli amministratori della Provincia, dal responsabile del Coinres e da quello dell’ agenzia interinale – aggiunge Forgione – sui meccanismi seguiti per la selezione del personale evidenziano un pesante problema di mancanza di trasparenza e, al di là degli aspetti penali, una palese questione morale sulla quale è necessario intervenire. Per questi motivi chiederemo, come commissione antimafia, alla Provincia, al Coinres e all’ agenzia interinale Temporary l’ acquisizione di tutti gli atti e della documentazione relativa a questa vicenda». «Siamo convinti che la vicenda Coinres non sia un fatto isolato» afferma Giusto Catania, europarlamentare e segretario provinciale del Prc. «Per questo chiediamo a tutti gli enti istituzionali coinvolti, – aggiunge Catania – a partire dalla Provincia di Palermo, di fare chiarezza sui meccanismi di funzionamento tanto dell’ Ato rifiuti quanto dell’ Ato idrico, analizzando i metodi di composizione dei consigli di amministrazione, i criteri seguiti per le assunzioni, i risultati di gestione. Il responsabile dell’ agenzia interinale Temporary, Orazio Giordano, che ha candidamente ammesso di avere ricevuto pressioni per le selezioni – osserva Catania – dovrebbe andare in Procura per riferire alla magistratura chi sono i soggetti dai quali è stato contattato. Intanto, la parlamentare del Prc Daniela Dioguardi ha firmato un’ interrogazione parlamentare al Ministro del Lavoro perchè venga avviata una indagine sulle Agenzie per il lavoro attualmente operanti nella provincia di Palermo, prima fra tutte la Temporary». Anche il gruppo di An alla Provincia prende posizione e chiede all’ assessore Raffaele Loddo che venga eliminata la conflittualità tra le sue cariche di assessore agli Ato rifiuti e di presidente del Cda del Coinres. «La Provincia di Palermo in tutta questa vicenda, che peraltro si è svolta in maniera assolutamente regolare e legittima – sottolinea il capogruppo Salvo Coppolino – è interessata soltanto marginalmente. All’ assessore Loddo – continua – va la stima per il suo operato e la solidarietà di tutti i componenti del gruppo. Ma per sgombrare il campo da equivoci sarebbe auspicabile che lo stesso elimini formalmente e urgentemente i motivi di conflittualità tra le cariche attualmente ricoperte per evitare il perdurare di eventuali coinvolgimenti della Provincia nelle scelte future degli Ato rifiuti». http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2008/01/10/il-caso-coinres-sul-tavolo-dell-antimafia.html Interrogazioni a risposta scritta: XV LEGISLATURA — ALLEGATO B AI RESOCONTI — SEDUTA DEL 14 GENNAIO 2008 DIOGUARDI. — Al Ministro del lavoro e della previdenza sociale, al Ministro per le riforme e le innovazioni nella pubblica amministrazione, al Ministro dell’interno, al Ministro per gli affari regionali e le autonomie locali. — Per sapere – premesso che: l’A.T.O. (Ambito Territoriale Ottimale) denominato « Coinres » PA 4, gestisce la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti di 22 comuni della provincia di Palermo; in data 31 dicembre 2007 l’Agenzia per il lavoro Temporary S.p.A. ha assunto con contratto di lavoro subordinato a tempo determinato 120 unita` , che ha inviato ad operare presso il predetto ATO « Coinres » tramite un contratto di somministrazione di lavoro; i 120 neoassunti risulterebbero essere legati da rapporti di parentela e/o di « connivenza clientelare » con esponenti politici e amministratori degli enti locali coinvolti nella gestione dell’ATO medesimo; la Procura della Repubblica di Palermo ha aperto un fascicolo di indagine per accertare la natura clientelare delle assunzioni effettuate dall’Agenzia per il lavoro Temporary S.p.A.; dalle dichiarazioni rese subito dopo la denuncia dei fatti da parte dei consiglieri provinciali di opposizione di centrosinistra, i dirigenti dell’Agenzia per il lavoro Temporary S.p.A. hanno dichiarato di avere pubblicato un avviso di selezione propedeutico alle assunzioni, ma di non avere avuto il tempo di selezionare tutti i candidati, circa 3.500, che avevano presentato domanda e di essersi, pertanto, limitati a esaminare ed assumere 120 unita` lavorative; il responsabile dell’Agenzia per il lavoro Temporary S.p.A., Orazio Giordano, ha ammesso di aver ricevuto pressioni per le selezioni delle 120 unita` lavorative; l’Assessore all’ambiente della Provincia di Palermo, Raffaele Loddo, nonche´ presidente del Coinres, ha ammesso di non conoscere i criteri con i quali l’Agenzia per il lavoro Temporary S.p.A. ha effettuato la selezione del personale, chiarendo tuttavia di avere fornito precise indicazioni sui profili professionali richiesti; la vicenda delle assunzioni operate dall’Agenzia per il lavoro Temporary S.p.A. e` emblematica delle modalita` di gestione del mercato del lavoro nella citta e nella provincia di Palermo – cosı` come nel Meridione in genere – e del ruolo che in tale sistema svolgono tanto le strutture satellite della pubblica amministrazione, come gli ATO, quanto le Agenzie per il lavoro. Queste ultime, in particolare, si limitano, come nel caso di specie, a operare assunzioni non gia` applicando criteri meritocratici bensı` sulla base di liste di segnalazioni fornite dagli amministratori locali, in spregio a qualsiasi principio di legalita` , trasparenza, efficienza e imparzialita`; l’articolo 3 del decreto legislativo n. 276 del 2003, in materia di regolamentazione dell’organizzazione e della disciplina del mercato del lavoro per il tramite delle Agenzie di somministrazione di lavoro, afferma che bisogna: « realizzare un sistema efficace e coerente di strumenti tesi a garantire la trasparenza e l’efficienza del mercato del lavoro… »; la circolare n. 9 del 1o agosto 2007, avente ad oggetto la somministrazione di personale a tempo determinato nelle pubbliche amministrazioni, emanata dal Dipartimento della funzione pubblica del Ministero, riduce a casi limitatissimi la possibilita` di effettuare la selezione di nuovo personale servendosi di agenzie di lavoro interinale –: se i Ministri interrogati ritengano urgente e necessario avviare un’indagine ispettiva e, contestualmente, operare un controllo generalizzato in capo alle Agenzie per il lavoro attualmente operanti in Sicilia e, specificatamente, nella provincia e nella citta` di Palermo, prima fra tutte l’Agenzia per il lavoro Temporary S.p.A.; se le Agenzie operanti in Sicilia siano in possesso dei requisiti di legge previsti dal decreto legislativo n. 276 del 2003; se gli Ispettorati del lavoro, competenti nei rispettivi distretti provinciali, abbiano operato un controllo serio e capillare nel far applicare la normativa in tema di sicurezza sul lavoro, del regolare versamento dei contributi previdenziali e assistenziali e del rispetto degli obblighi previsti dal contratto collettivo nazionale delle imprese di somministrazione di lavoro; se le 120 assunzioni fatte dall’Agenzia per il lavoro Temporary S.p.A. non siano state in qualche modo filtrate da interessi di natura mafiosa. (4-06034)

    http://legxv.camera.it/_dati/leg15/lavori/stenografici/sed265/pdfbt48.pdf

    http://www.isolapulita.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: